riduzione della dispersione scolastica

Poiché questa è una delle priorità previste dal RAV, considerevole è l’impegno e le risorse che
l’istituzione scolastica ha deciso di investire in questo obiettivo, che prevede:
· Attivazione di sportelli per il recupero in itinere delle lacune. Anche grazie all’organico del
potenziamento è possibile intervenire con tempestività nelle discipline dove si evidenziano la
maggioranza dei debiti formativi, come matematica, lingue straniere, competenze di base in
lingua e letteratura italiana, diritto e psicologia.
· L’istituzione scolastica ha aderito al progetto “Manchi solo tu”, che prevede percorsi di
integrazione e prevenzione della dispersione scolastica, finanziato dal Comune di Milano, con la
collaborazione del CIDI di Milano, della fondazione ISMU, di ARCI Milano, della coop.
A.ME.LIN.C e dell’associazione Nonunodimeno. Il progetto ha durata biennale.
· Progetto Accoglienza. Viene proposto al fine di promuovere i processi di socializzazione fra
pari e con tutte le componenti della scuola, conoscere gli spazi, le caratteristiche essenziali dei
diversi indirizzi di corso, le regole vigenti nell’Istituto, per formare le classi in modo più
equilibrato, per prevenire e risolvere problematiche relazionali e conflitti.
· Progetto orientamento in entrata. Vengono proposti incontri con alunni delle scuole
secondarie di primo grado, con genitori, partecipazione a campus d’orientamento, giornate di
scuola aperta, poiché si è convinti che una scelta ponderata e consapevole del percorso formativo
sia fondamentale per il successo scolastico.